Disaster Recovery, L’importanza di avere un Backup dei vostri dati

Backup e Disaster Recovery

Immaginate la seguente situazione estrema : rientrate dal cinema e, a causa di un corto circuito,  è divampato un incendio che ha distrutto la vostra amata casa. Una tragedia inaspettata. 

Chi vi potrà ripagare di tutti i ricordi, e gli oggetti che avevate in casa? E la casa? Sono andati distrutti per sempre. Certo che sfiga, ma a pensarci bene qualcosa che si poteva fare, ora che ci pensate bene, c’era. Quando avete fatto gli ultimi lavori avete notato quel rumore che sentivate nella scatola principale; l’elettricista vi aveva detto che era meglio cambiare quel vecchio cavo che stava friggendo lentamente. Ma visto che non aveva mai dato problemi avete rimandato, e poi spendere ora 30 euro per una stupidaggine non vi andava proprio; in realtà sarebbe bastato metterlo in sicurezza, per evitare quel disastro, che ora vi costerà molto caro. 

Situazioni come queste, nel mondo informatico, sono purtroppo all’ordine del giorno, sia sul web, che in un qualsiasi ambiente di lavoro. Quante foto o video tenete sul vostro amato PC?

Pensate che un virus o un hard disk che si brucia potrebbe distruggere tutto. Andato, per sempre.

Ho voluto fare questo esempio così Disastroso perche, in gergo si parla proprio di DISASTER RECOVERY (recupero da disastro) quando accade un evento che causa una perdita massiccia di dati o il danneggiamento  all’infrastruttura informatica di un’azienda, del singolo o di una qualsiasi organizzazione.

Ci sono vari modi per approcciare questi tipi di eventi, e per mia esperienza personale (purtroppo ci sono passato diverse volte) , vi posso dire che il miglior modo è uno solo : PREVENIRLI E RIPRISTINARE VELOCEMENTE I DATI .  SI VIS PACEM PARABELLUM. (in latino: «se vuoi la pace, prepara la guerra»)

Se lavorate su PC o Mac ci sono molte utilities che vi permetteranno ad un costo anche decisamente contenuto, di salvare i vostri dati, e di creare quelle che si chiamano “immagini” di sistema, delle vere e proprio istantanee del vostro ambiente informatico che potrete salvare in Cloud o su un HD esterno ad esempio, per permettervi, ove se ne presenti la necessità, di poter ripristinare in poco tempo, l’ambiente di lavoro e soprattutto di limitare o annullare la perdita di dati, che è sicuramente l’aspetto più importante di tutta la faccenda.

Ci sono diversi tipi di Backup da prendere in considerazione che i vari programmi offrono: quello INCREMENTALE e quello DIFFERENZIALE.Entrambi con i loro vantaggi e svantaggi. Vediamoli in dettaglio e con degli esempi: 

Il Backup Incrementale parte da un backup iniziale completo, giorno dopo giorno vengono creati dei backup parziali degli aggiornamenti che però non si vanno a sommare a quello iniziale, ma rimangono a disposizione. Mettiamo quindi di essere a GIOVEDI’, facciamo un backup completo, e domenica avremo, oltre al file iniziale, anche 3 parziali incrementali.  Potremo andare a ripristinare selettivamente i backup, ma avremo anche un lavoro maggiore in quanto dovremo prima ripristinare il backup iniziale, e poi andarci a ripristinare i files differenziali uno ad uno. E se uno di questi fosse danneggiato non è detto che il ripristino potrà avvenire completamente. Visto che questo tipo di backup salva solo i cambiamenti di giorno in giorno è più leggero in termini di spazio e risulta più rapido in fase di creazione ma più lento in fase di ripristino.

Backup Incrementale

Il Backup Differenziale, dopo aver effettauto sempre un backup completo e poi andrà a registrare anche esso i cambiamenti , che però si sommeranno di volta in volta, andandosi a consolidare di volta in volta in un file unico. Questo backup risulta quindi più “pesante” in termini di spazio, ma più rapido ni fase di recupero, in quanto, oltre al ripristino del backup iniziale, si andrà a lavorare sul file differenziale più recente ma avrà creato diversi files più grandi rispetto al backup incrementale. 

Backup Differenziale

Quando lavoro su un sito, una volta che ho completato il mio lavoro, predispongo sempre dei backup regolari sia sul server, che tramite addons o programmi dedicati, in quanto la sicurezza non è mai troppa. Lo stesso faccio su Pc o su Mac, utilizzando soluzioni in Cloud per lo stoccaggio dei files di backup, oppure di unità esterne, anche se prediligo comunque il cloud personalmente. 

Se utilizzate WordPress esistono inoltre molti Plugin, anche gratuiti, che vi permetteranno di effettuare queste operazioni in sicurezza ed autonomia, pianificando i backup in modo ordinato e regolare.

Vi consiglio di dare un’occhiata a questo se utilizzate la piattaforma WORDPRESS. Si chiama Wpvivid Backup Pro ed offre moltissime opzioni per poter “salvare” il vostro sito con dei backup che in caso di problemi, potrebbero permettervi di ripristinare in sicurezza e con pochi click il sito.

Giocare d’anticipo è d’obbligo. Sia che tu sia un’azienda,un professionista o un privato e voglia un aiuto nell’implementazione e nella scelta di un piano di disaster recovery che parta dalla scelta dei migliori software con un ottimo rapporto qualità-prezzo fino alla loro messa in opera finale, allora contattami per una consulenza.

PRENOTA UNA CONSULENZA GRATUITA CON ME

Hai un problema con la Tecnologia? Ti offro 15' Gratis di consulenza